main

Nutrizione

Le spezie migliori da usare in cucina

5 Febbraio 2016 — by Laboratori siQuri.it0

Delizia il tuo palato con le spezie migliori

L’aroma del curry, il sapore del peperoncino di Cayenna, la freschezza balsamica dello zenzero. Le spezie ci conducono ovunque, facendoci viaggiare attraverso le cucine del mondo stuzzicando il nostro palato. Inoltre, sono degli eccellenti rimedi naturali, contengono proprietà medicinali e, se ben combinate, costituiscono un vero e proprio elisir per il nostro organismo.

Le spezie sono degli eccellenti rimedi naturali, contengono proprietà medicinali e, se ben combinate, costituiscono un vero e proprio elisir per il nostro organismo.
siQuri: Le spezie sono degli eccellenti rimedi naturali, contengono proprietà medicinali e, se ben combinate, costituiscono un vero e proprio elisir per il nostro organismo.

Oggi, siQuri.it ti parla delle spezie migliori che non possono proprio mancare nella tua dispensa. Ti abituerai ad usare sempre le spezie in cucina, ad abbinarle, e a utilizzarle come rimedio per vari disturbi, dando un tocco vivace ai tuoi piatti e viaggiando in Oriente.

Niente di meglio che mangiare con tutti e 5 i sensi.

Ecco la lista delle spezie migliori che i Laboratori di cucina di siQuri hanno selezionato e provato:

  • Cumino
    Dolce e amara insieme, questa spezia è un ingrediente imprescindibile nella cucina orientale. E’ la spezia principale di miscele come Ras el Hanout e Garam Masale (Tandoor). Il cumino è una pianta carminativa dal forte potere digestivo, ideale per accompagnare stufati di legumi e verdure. Ci aiuterà ad evitare fastidiosi gas intestinali quando mangiamo alimenti particolarmente difficili da digerire.
  • Pepe nero
    è una delle spezie migliori e fondamentali. Il suo sapore piccante stimola il sistema digestivo, aiuta la salivazione e facilita la digestione. E’ un alimento antiossidante, ideale nelle stagioni fredde poiché aiuta a scaldare l’organismo. Inoltre, accelerando l’eliminazione di grassi e tossine, fornisce un valido aiuto per perdere peso. E’ ideale per accompagnare carni arrosto o alla piastra. E’ meglio se lo acquistate in grani e lo macinate al momento, in modo da mantenerne intatte tutte le proprietà.
Il pepe nero è una delle spezie migliori e fondamentali. Il suo sapore piccante stimola il sistema digestivo
siQuri: Il pepe nero è una delle spezie migliori e fondamentali. Il suo sapore piccante stimola il sistema digestivo
  • Cannella
    Questa spezia dolce è ideale per confortarci durante i mesi invernali. Dà un sapore particolare ai nostri dolci, e ci aiuta a regolarizzare gli zuccheri nel sangue. Consigliatissima se siete a dieta, utilizzandola al posto dello zucchero.
    Le abbiamo dedicato un articolo apposito nel nostro blog . Leggi l’articolo qui: Le 5 proprietà della cannella: te ne innamorerai.
  • Zenzero
    Una delle nostre radici preferite insieme alla curcuma. Antisettico, antibatterico, stimolante del sistema digestivo, antinfiammatorio… E’ adatto sia per ricette dolci che salate. Viene riconosciuto come alimento medicinale. E’ ottimale anche assunto attraverso un estratto, sia per il gusto, sia perché risulta ancora più digeribile.
    Le abbiamo dedicato un articolo apposito nel nostro blog . Leggi l’articolo qui:  Zenzero: proprietà, benefici e utilizzi 
  • Curcuma
    La regina delle spezie, tra le spezie migliori. Non tanto per il gusto, ma per le sue proprietà. Viene utilizzata anche come colorante, e studi recenti ne hanno dimostrato le incredibili proprietà anticancerogene. Può essere aggiunta a stufati di carne, pesce, succhi, latti vegetali… Aggiungi sempre un pizzico di pepe nero per attivarne il principio attivo: la curcumina. Vi suggeriamo di accompagnarla anche ad un grasso salutare (ad es: olio EVO) che ne favorisce l’assorbimento nell’organismo.
    Le abbiamo dedicato un articolo apposito nel nostro blog . Leggi l’articolo qui:  La curcuma: proprietà, usi e benefici 

siQuri

La paprika: usi e beneficisiquri0spezia-paprikacopertina

siquri0spinaicopertinaLe proprietà salutari degli spinaci 

Nutrizione

La paprika: usi e benefici

14 Gennaio 2016 — by Laboratori siQuri.it0

La paprika, tonica e antisettica, stimola l’apparato digerente e rinforza quello circolatorio.

La paprika o paprica è ottenuta da diversi tipi di peperoncino e si ottiene dalla macinazione dei semi e della polpa dei peperoncini secchi.

La miscela dei peperoncini fa sì che a seconda della varietà di peperoncini scelti, il sapore e l’aroma della paprika può variare enormemente, anche la parte dei peperoncini che si scelgono per la macinazione possono farne variare l’aroma.

 La paprika o paprica è ottenuta da diversi tipi di peperoncino e si ottiene dalla macinazione dei semi e della polpa dei peperoncini secchi
siQuri: la paprika o paprica è ottenuta da diversi tipi di peperoncino e si ottiene dalla macinazione dei semi e della polpa dei peperoncini secchi

Tra le tipologie di parike più utilizzate abbiamo tipi di  paprika non piccanti:

  • Paprika fine, si presenta con un colore chiaro e un gusto dolce.
  • Paprika dolce, il suo colore è rosso vivo e il suo aroma è molto intenso e il suo gusto è dolce.
  • Paprika Kulonleges, dal colore rosso vivo, è molto delicata.

Tra le tipologie di paprika dai sapori molto forti abbiamo:

  • Eros Paprika, dal colore marrone, macinata piuttosto grossa e piccante.
  • Paprika rosa, il suo gusto è piuttosto pronunciato.
  • Paprika semi-dolce, dal colore rosso vivo, il suo gusto è forte.
Scopriamo le proprietà e i benefici della paprika

Dall’azione tonica e antisettica, stimola l’apparato digerente, facilita la digestione e rinforza quello circolatorio.  Utilizzata in cucina come condimento, la sua introduzione in Europa è avvenuta grazie agli ungheresi che ne impararono l’uso dai turchi.

  • Contenuto di vitamina A
    La paprika presenta un elevato contenuto di vitamina A, betacarotene e luteina. E’ ricca di vitamine utili a proteggere i vasi sanguigni, tra le quali troviamo la vitamina E. Contiene vitamina B6, considerata utile per prevenire la perdita dei capelli. Un solo cucchiaino di paprika contiene oltre il 100% della vitamina A che dovremmo assumere ogni giorno sulla base delle dosi giornaliere raccomandate (RDA).
  • Proprietà  antinfiammatorie, antibatteriche e digestive
    Contiene ferro, utile per prevenire l’anemia. E’ una fonte di antiossidanti che aiutano a prevenire i segni dell’invecchiamento e a mantenere giovane il nostro organismo. Può aiutare a migliorare la circolazione. Oltre al ferro, la paprika contiene altri sali minerali fondamentali per il nostro organismo, come magnesio, potassio e fosforo. Contiene anche acido folico e vitamina K. La presenza di luteina e zeaxantina è utile per proteggere la salute degli occhi.
    Per il suo contenuto di capsaicina aiuta ad abbassare la pressione sanguigna. Grazie a tutti questi benefici possiamo inserire la paprika tra le spezie della salute.
  • Contenuto di vitamina C
    Il suo contenuto di vitamina C è benefico sia per gli occhi che per la pelle.
Utilizzi della paprika in cucina

La paprika è molto popolare in Ungheria, in Europa viene utilizzata soprattutto per insaporire le patate lessate o cotte al forno.  Tradizionalmente i peperoni utilizzati per preparare la paprica vengono appesi ad essiccare all’aria aperta, proprio come i nostri peperoncini.

La paprika è molto popolare in Ungheria, in Europa viene utilizzata soprattutto per insaporire le patate lessate o cotte al forno
siQuri: la paprika è molto popolare in Ungheria, in Europa viene utilizzata soprattutto per insaporire le patate lessate o cotte al forno

Questa spezia viene utilizzata in cucina per condire numerosi piatti salati. La paprika viene impiegata anche per la preparazione di mix di spezie, la possiamo trovare anche nel “curry” in polvere insieme a curcuma, senape, coriandolo, cumino e pepe nero.

La paprika viene utilizzata soprattutto per condire e insaporire zuppe, stufati e piatti a base di riso.

divider

La curcuma: proprietà, usi e beneficiSiQuri-curcuma

Vademecum alimentare star bene a tavolasiQuri_cibosano

Rosmarino: proprietà e beneficiDollarphotoclub_98367335rosmarin

Zenzero: proprietà, benefici e utilizziDollarphotoclub_57686323zenzero

AntiagingNutrizioneVitalità

Superfood: sai che cosa sono? Seconda parte

1 Gennaio 2016 — by siQuri0

Vuoi scoprire qualcosa di più sul fantastico mondo dei superfood?

La settimana scorsa abbiamo iniziato a parlare dei superfood. Leggi l’articolo Superfood sai che cosa sono?

Clicca sull'immagine per ingrandire questa iconografica relativa ai SuperFood - siQuri
Clicca sull’immagine per ingrandire l’iconografica relativa ai SuperFood – siQuri

Vi abbiamo spiegato perché vengono chiamati così, e riportato qualche esempio spiegandovi anche come integrarli nella vostra dieta quotidiana.

Visto che il primo articolo ha riscosso un notevole interesse da parte vostra, abbiamo deciso di approfondire il tema.

Ecco dunque altri esempi di superalimenti, e come fare ad aggiungerli alla vostra colazione sotto forma di estratti, frullati, latti vegetali…

Se avete bisogno di una dose extra di energia, seguite i consigli che stiamo per darvi per integrare i superfood nella vostra dieta quotidiana!

  • Bacche di Goji: sono bacche di origine asiatica e rappresentano una vera e propria gemma contro l’invecchiamento, grazie alla grande quantità di antiossidanti che contengono. Sono ricche di vitamina A, vitamina C e zinco, elementi che ci aiutano a proteggere il nostro sistema immunitario. Solitamente vengono vendute disidratate, o liofilizzate, e sono perfette se aggiunte a insalate, estratti, frullati, oppure in aggiunta a yogurt e cereali integrali della prima colazione… Energia e vitalità assicurate per tutto il giorno ! Trovi le bacche qui : Bacche di Goji Beeren Bio | Gr 500
  • Reishi: è un fungo originario della Cina, conosciuto e usato già da migliaia di anni dalla medicina tradizionale cinese, perché ritenuto un alimento fondamentale nel trattamento di alcune patologie legate a cuore e fegato. Oggigiorno il reishi è esaltato soprattutto per le sue proprietà anticancerogene. E’ ricco di vitamina B, calcio e grassi cosiddetti “buoni”. E’ disponibile in polvere, disidratato o liofilizzato, e potete aggiungerlo ai vostri estratti o anche a minestre, zuppe, vellutate… In autunno-inverno è un ottimo antidoto per rinforzare il sistema immunitario.
  • Lucuma: è un frutto tipico del Sud America, molto utilizzato in Cile e Messico. In Europa è stato scoperto e introdotto solo pochissimi anni fa, e arriva da noi soprattutto in forma liofilizzata in polvere. Questo frutto squisito è ricco di fosforo, calcio, ed è estremamente energetico. Se avete la fortuna di trovarlo fresco, mangiatelo intero oppure usatelo per preparare un estratto tropicale, è molto buono e super energetico!
Il frutto Lucuma, uno dei superfood; usatelo per preparare un estratto tropicale, è molto buono e super energetico
Il frutto Lucuma, uno dei superfood; usatelo per preparare un estratto tropicale, è molto buono e super energetico
  • Rosa mosqueta: è un fiore di colore rosa, molto utilizzato in fitoterapia. Dal fiore si estrae il famoso olio di rosa mosqueta, destinato principalmente a uso cutaneo, per trattare malattie della pelle come eczemi, allergie, cicatrici…Potete però trovarlo anche in polvere liofilizzata, e farne un uso alimentare, le sue fantastiche proprietà antinfiammatorie vi aiuteranno in caso di dolori ai muscoli o alle ossa, ad esempio artriti, reumatismi, artrosi…Inoltre, essendo ricco di vitamina C vi aiuterà anche nella prevenzione di raffreddori e influenze. Il consiglio è di aggiungerne un cucchiaio al vostro estratto, oppure alla vostra tazza di yogurt e muesli. Squisita!
  • Canapa: molte persone si spaventano nel vedere la foglia di marijuana disegnata nelle confezioni a base di canapa: ma niente paura, si tratta dei semi, e i semi di canapa contengono delle proprietà davvero utili e benefiche per il nostro organismo. Innanzitutto sono una fonte affidabile di proteine, fibre, magnesio e ferro. Se sei vegetariano o vegano ad esempio, e non sai come integrare le proteine, prova aggiungendo uno o due cucchiai di semi di canapa ai tuo estratti, o qualche goccia di olio sulle insalate. Se sei uno sportivo, ti consigliamo di consumare spesso semi di canapa (o l’olio crudo di canapa) dopo gli allenamenti, ti aiuterà a reintegrare molti nutrienti.

 Leggi anche : 

Cacao crudo proprietà benefiche con gusto
Voglia di sana digestione
Ecco perchè amiamo il kiwi

Detox

Cocktail Detox dal gusto Mediterraneo

11 Aprile 2015 — by Chef Martino Beria0

Cocktail Detox dal sapore mediterraneo, impariamo come produrlo homemade utilizzando il nuovo estrattore di succo a bassa velocità Essenzia

Gli ingredienti semplici e un tocco finale a sorpresa rendono questo cocktail detox, una succo originale e dal sapore unico.

Il cocktail detox, grazie alle indicazioni dello Chef Martino Beria, risulta facile e veloce da preparare.

Ecco gli ingredienti:

– Pomodoro ramato maturo (60 gr)
– Una gamba di sedano
– Carota (70 gr)
– Arancia (60 gr)
– Succo di limone
– Olio extravergine d’oliva degli olivi secolari
– Sale integrale

Ingredienti di siQuri:
Olio extravergine d’oliva degli olivi secolari


Leggi anche :

RIBES: APERITIVO O DIGESTIVO?
COME OTTENERE UN OTTIMO SUCCO DETOX!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...