main

Fatto in casaRicetteVitalità

Come fare un sorbetto di arancia e zenzero con l’estrattore

16 Gennaio 2018 — by Laboratori siQuri.it2

Arancia – zenzero è un abbinamento perfetto per un dessert rinfrescate, tutto da gustare ideale per il dopo cena o per un momento goloso. Continuando la lettura, scoprirai la ricetta pratica per preparare in casa un buonissimo sorbetto di arancia e zenzero.

Otterrai un gustoso sorbetto naturale privo di conservanti, additivi e zuccheri raffinati aggiunti.
Alternativa più che salutare ai prodotti industriali.

Ma perché le arance fanno così bene?

Le arance rappresentano una importante fonte di vitamine: soprattutto la C e la A, anche una larga parte di quelle del gruppo B, (in particolare Tiamina, Riboflavina e oltre alla vitamina PP ovvero la Niacina).
Per il fabbisogno giornaliero di vitamina C, basta consumare 4 o 5 arance.

Inoltre il succo d’arancia possiede grandi proprietà dato che in esso i componenti dell’agrume sono molto più concentrati.
La vitamina C contenuta, possiede grandi proprietà antiossidanti, risultando così molto efficace contro gli effetti nocivi dei radicali liberi sull’organismo.

Che varieta’ di arancia preferire?

Noi Ti consigliamo l’ Arancia tarocco DI SICILIA BIO-micorrizzata

Le Arance Tarocco si presentano con buccia di colore arancio acceso con sfumature rosse.  Sono particolarmente indicate per fare i succhi, ma non solo.
La vitamina C contenuta nelle Arance Tarocco ha spiccate proprietà antianemiche (è in grado di favorire l’assorbimento del ferro, utile per la formazione dei globuli rossi), antiossidanti e anti-invecchiamento.

l’aggiunta di zenzero dona un tocco speziato per un sorbetto unico e originale

Useremo l’estrattore di succo Essenzia Green per farci un sorbetto all’arancia e zenzero ideale per una merenda nutriente o per un rinfrescante  dessert di fine pasto.
La coclea di Essenzia Green, unica nel suo genere  (brevetto mondiale), a differenza degli estrattori tradizionali, non richiede altri accessori per creare dei gustosi sorbetti fatti in casa.

Ora vediamo i pochi ingredienti necessari e il procedimento:

Ingredienti

  • 2 Arance Tarocco tagliate a pezzetti, senza buccia, semi-congelate (mettile nel freezer già tagliate per 5/6 ore)
  • 2 cm di radice di zenzero pelata
  • Una manciata di mandorle biologiche tritate
  • Stevia dolcificante naturale q.b. (opzionale)
  • Alcune foglioline di menta per guarnire
sorbetto di arancia
Sorbetto di arancia – zenzero. Se vuoi arricchire il sorbetto si possono aggiungere sopra delle mandorle  tritate e delle foglioline di menta

Procedimento 

  1. Inserire i pezzetti delle arance, semi-congelate all’interno dell’estrattore di succo Essenzia.
  2. A metà estrazione aggiungere lo zenzero
  3. Dopo aver passato i prezzi di arance nell’estrattore, otterrai un sorbetto dalla consistenza cremosa.
  4. Aggiungi mezzo cucchiaino di stevia per dolcificare e mescola bene con una spatola di legno
  5. Prima di servire, nel bicchiere, trita delle mandorle biologiche e cospargile sopra il sorbetto d’arancia.
    Dai un tocco finale decorando con una fogliolina di menta fresca

siQuri

Ghiaccioli naturali fatti in casa: la video ricetta foto-aricolo-ghiaccioli

10 motivi per bere il succo di barbabietola rossa succo di barbabietola fatto in casa e le sue proprietà

 Estratto kumquat, cannella, melagrana e lamponi Dollarphotoclub_65805179BLOG

Come fare un sorbetto con gli avanzi da estrattore sorbetti-blog

Fatto in casa

Yogurt vegetale di mandorla: la ricetta per farlo in casa

16 Luglio 2017 — by Laboratori siQuri.it0

Yogurt vegetale di mandorla? Prepararlo in casa non è mai stao così semplice.
Visti i costi di quello presente in commercio, l’alternativa Home-made risulta notevolmente più conveniente.

Preparare lo yogurt vegetale in casa è uno sfizio che ognuno di noi può permettersi.
Non ci vuole molto e gli ingredienti sono pochi e semplici: bastano infatti 1 litro di latte di mandorla e uno yogurt di soia che funge da starter.

In questa ricetta, ti spiegherò due modalità di preparazione, una completamente a crudo, che necessità solamente di pochi passaggi e sfrutta completamente la fermentazione naturale; e una modalità con cottura, un pò più laboriosa, ma che ti permette di ottenere uno yogurt di mandorla più denso e corposo.
Magari ogni tanto è possibile variare, per gustare entrambe le versioni, che possono tra l’altro venir utilizzate anche nelle tue preparazioni dolci o salate in sostituzione dello yogurt tradizionale di origine animale.

Detto questo ti invito a proseguire la lettura per scoprire come preparare questo yogurt vegetale direttamente a casa tua grazie ai preziosi consigli dello Chef Martino Beria.

Yogurt vegetale di mandorla
Yogurt vegetale di mandorla

Perchè scegliere lo Yogur vegetale di mandorla?

Lo yogurt è un alimento dalle mille virtù, che va bene per colazione, merenda e spuntini; ti consente di sintetizzare vitamine fondamentali per il tuo organismo e aiuta la regolarità dell’intestino.
Indicato per chi è vegano, ma non solo, vedrai che questo tipo di yogurt apporta diversi benefici che in alcuni casi te lo faranno preferire rispetto a quello tradizionale.

L’alternativa vegetale quindi, presenta delle caratteristiche uniche che lo rendono nutrizionalmente valido per questi motivi:

  1. Assenza di lattosio, zucchero che si ritrova nel latte vaccino, verso cui molte persone sono intolleranti.
  2. Non contiene colesterolo; lo yogurt di mandorla è una fonte importante di fitosteroli sostanze in grado di esercitare una significativa riduzione del colesterolo cattivo nel sangue.
  3. Lo yogurt vegetale di mandorla è un alimento molto digeribile perché nel profilo proteico non compaiono le caseine, tipiche invece del latte di derivazione animale.

Il consumo dello yogurt può avvenire al naturale così da assaporare il gusto della fermentazione, oppure con l’aggiunta di frutta di stagione, marmellata, muesli, ecc. per un pasto nutrizionalmente più completo.

Ingredienti per il procedimento a crudo

  • 1L. di latte di mandorla
  • 250 gr. di yogurt di soia

Ingredienti per il procedimento con cottura

  • 1L. di latte di mandorla
  • 6 gr. di Agar
  • 1 cucchiaino di stevia base
  • 250 gr. di yogurt di soia
Yogurt vegetale di mandorla home-made
siQuri-Yogurt vegetale di mandorla home-made

Procedimento

  1. Preparare il latte di mandorla con l’estrattore di succo ( video ricetta per preparare il latte di mandorla in casa)
  2. In un recipiente mescola il latte di mandorla con lo yogurt di soia. Copri il recipiente, lasciando uno spiraglio per far passare l’aria.
  3. Fai fermentare per 6/12 ore.
  4. Dopo la fermentazione, metti la parte solida venuta in in superficie, in un vasetto e conservalo in frigo.
    Consumare entro 2 giorni.

Per il procedimento con cottura più elaborato, ti consiglio di fare riferimento alla video ricetta: Yogurt vegetale di mandorla: la ricetta per farlo in casa

siQuri

 Latte chai fatto in casa: come prepararlo siquri_latte-chia-copertina

Latte di mandorla per colazionepost6

DetoxVitalità

Come fare un aperitivo e un digestivo a base di Ribes

11 Dicembre 2016 — by Laboratori siQuri.it0

Due ricette da fare subito a base di Ribes rosso e bianco: un aperitivo e un digestivo

Un frutto stupendo, così piccolo e luminoso le cui bacche si raccolgono staccandole a grappoli dalla pianta.
Si utilizzano fresche tali e quali; aggiunte alla macedonia; come guarnizioni per dolci, sorbetti e/o gelati.
La bacca del ribes è così ricca di proprietà benefiche che può essere davvero considerata, al pari del melograno, un vero concentrato di benefici per la nostra salute.
E’ una vera miniera di antiossidanti utili per purificare l’organismo e rallentare il processo di invecchiamento.
Inoltre il ribes è ricchissimo di vitamine A, B, C e K.

Ultimamente lo stiamo riscoprendo inserito anche in contesti ‘inusuali ’ per un frutto, come ad esempio le insalate, a cui dona un interessante tocco di acidità; si può usare benissimo come sostituto dell’aceto.
Esistono 3 varietà principali di Ribes: rosso, bianco e nero.

Oggi abbiamo scelto il Ribes Rosso ed il Ribes Bianco per la preparazione di un aperitivo e di un digestivo.

Siquri_Ribes
Succo estratto di Ribes: aperitivo e digestivo

Aperitivo

INGREDIENTI:

  • Ribes Rosso
  • Uva nera
  • Menta
  • Zenzero

Procedimento:

  1.  Lava gli ingredienti.
  2. Prendi le foglie di menta e sfregale leggermente fra le mani (utilizza sempre anche i gambi della pianta, perché in essi sono racchiusi gran parte delle proprietà benefiche).
  3. Inserisci le foglie di menta nell’Estrattore Essenzia e successivamente le bacche di ribes e dell’uva nera.
  4. A metà estrazione inseriamo 2/3 cm di zenzero (la quantità delle zenzero va a gusto personale. Tieni presente che lo zenzero dona un particolare sapore fresco e piccante al succo).
Siquri_Proprieta_Ribes
Le proprietà del Ribes

Green
CONSIGLIO VELOCE 

Se vuoi sorprendere i tuoi ospiti, puoi passare il bordo del bicchiere con dello sciroppo d’acero e farci attaccare dei semi di papavero; il sapore si abbina perfettamente con il ribes.


Digestivo

INGREDIENTI:

  • Ribes Bianco
  • Clementine
  • Rosmarino
  • Scorza limone
  • Camomilla
  • Sciroppo d’acero

Procedimento:

  1. Fai bollire in un pentolino dell’acqua e la portalo ad ebollizione.
  2. Lascia in infusione la camomilla e un pezzetto di scorza di limone e lascia raffreddare in frigo.
  3. Lava il ribes bianco e pela le clementine.
  4. Inizia ad inserire tutta la frutta nell’Estrattore Essenzia e fai attenzione ad avere il tappo giallo inserito. Questo aiuterà ad ottenere un succo più intenso.
  5. A metà estrazione inserisci gli aghi di rosmarino.
  6. Non servirà ripassare gli avanzi di estrazione, ma lasciamo che continui a girare per qualche istante, così da consentire al rosmarino di amalgamarsi al meglio al succo.
  7. Togli il tappo giallo da Essenzia. Al succo ottenuto aggiungi un pò della camomilla preparata in precedenza ed un cucchiaino di sciroppo d’acero.
  8. Mescola bene il tutto.
  9. Servi il digestivo su bicchieri a coppa magari accompagnati a dei biscotti di mandorle o nocciola o semi di zucca tostati (desideri scoprire altro sulla zucca? Dai un occhiata a questo articolo).
«   Cin Cin: ALLA SALUTE   »

Siquri_Insalata_RibesDicevamo del Ribes nelle insalate: non perdere l’occasione di scoprire nuove e salutari ricette iscrivendoti alla Newsletter [ Materia Prima ] nel sito Siquri.com. Sarai sempre aggiornato con gustosissime ricette da preparare a casa o sorprendere i tuoi ospiti.

Foto tratta dal Ricettario ‘Idee per insalate Sane, Buone e Sfiziosa‘ – Siquri.com.

Insalatescarti da estratti

Pappardelle crudiste? con gli scarti dell’estrattore si può

22 Luglio 2015 — by Alexander Pincin0

Il caldo porta il nostro corpo ad acclamare acqua, sali minerali, vitamine: come fare per rivitalizzarci? Un grande aiuto nella reidratazione viene dagli estratti di succo vivo, ma come facciamo con gli scarti? E’ un peccato buttarli via, non credi!?

Il succo contiene importanti oligoelementi nutrizionali, certo, ma lo scarto può essere recuperato in mille modi. Lo scarto ha un buon sapore ed è utile al benessere del nostro intestino.

Oggi vi propongo delle pappardelle crudiste di zucchine. Un piatto crudo e veloce, che riutilizza ben due scarti: quello del latte di mandorla e quello del succo di carota, che insieme ad altri ingredienti diventeranno il condimento delle nostre zucchine crude.


Per questa ricetta, tutta mediterranea, ci serviranno
:

Per le pappardelle crudiste di zucchine, utilizziamo uno sbucciatore in ceramica con lama longitudinale [ Foto di Gloria Scapin ]

Per le pappardelle crudiste di zucchine, utilizziamo uno sbucciatore in ceramica con lama longitudinale, semplice e veloce da usare! Per differenziarci dalla moda dello spaghetto, noi faremo una pappardella!

Per prima cosa tagliamo a metà i pomodorini datterini, con un coltello in ceramica, per non ossidarli. Una volta svuotati della loro acqua, li depositiamo nel cestello del nostro essiccatore in acciaio, azionando il programma T5 (60°C), e lo lasciamo lavorare per 16 ore. Altrimenti, se vogliamo seguire il programma crudista, sceglieremo il P3 (40°-42°C) con 24 ore di essiccazione, in modo da mantenere al meglio le proprietà nutrizionali. Tutto dipende dalla quantità di tempo che abbiamo a disposizione.

La sera mettiamo a bagno le Mandorle di Toritto, un prodotto proveniente dalla grande tradizione mediterranea della Fattoria delle Mandorle.

La mattina successiva, con lestrattore,  realizziamo un estratto di succo vivo a base di carota, per detossificare e apportare al nostro organismo un ottimo quantitativo di vitamina A,
Dell’ estratto salviamo lo scarto di fibre di carota che riporremo con cura nel frigo.

Di seguito, dopo una notte in ammollo, procediamo all’estrazione delle mandorle, (di cui salveremo nuovamente lo scarto!), ottenendo un latte vegetale da accompagnare con dei müesli, un mix che ci dà tutte le proteine, fibre, vitamine, grassi ed energia necessari ad affrontare la mattinata.

Quando torniamo a casa dal lavoro, siamo finalmente pronti per realizzare la nostra ricetta: togliamo dall’essiccatore i pomodorini datterini, condiamoli con dell’olio extravergine molto speciale, ottenuto dalla spremitura a freddo degli Olivi Secolari del Salento. Aggiungiamo i fiori e le foglie di timo essiccate precedentemente, un pizzico di sale integrale marino di Trapani, e infine gli scarti di mandorla e carota messi da parte in mattinata.

Per finire, trasformiamo le nostre zucchine in pappardelle con l’aiuto dello sbucciatore in ceramica longitudinale, uniamo il condimento… e buon appetito rinfrescante!

siQuri Valori Nutrizionali

[ Foto di Gloria Scapin ]

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...