main

Vitalità

Inquinamento domestico: l’aria che respiriamo

27 Novembre 2015 — by claudio monteverdi0

l’aria che respiriamo all’interno delle nostre case è inquinata?

Cerchiamo di seguire un’alimentazione sana e naturale, facciamo attività fisica, dedichiamo del tempo solo a noi stessi, ma il nostro benessere dipende da molti altri fattori tra cui l’inquinamento atmosferico e quello domestico. Da recenti studi effettuati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’aria all’interno delle nostre case è spesso peggiore di quella che respiriamo fuori.

L’inquinamento domestico e i disturbi che può provocare

L’inquinamento nelle nostre case può essere provocato da cause diverse:

  • dai materiali edili utilizzati per costruire la casa: pavimenti, pitture murali, parquet o moquette
  • dai mobili spesso assemblati con colle chimiche o formaldeide una sostanza molto dannosa per la nostra salute
  • dai campi elettromagnetici che si creano con l’impianto elettrico, televisione, computer e cellulari
  • dall’impianto gas utilizzato per cucinare
  • dagli impianti di riscaldamento e condizionamento se non opportunamente controllati e puliti
  • dai prodotti utilizzati per l’igiene della casa
  • dalle muffe che si formano a causa della scarsa areazione
  • dal tipo di materiali utilizzati per costruire l’edificio

L’aria, viziata da tutti questi agenti inquinanti, può provocare disturbi tra cui allergie, irritazioni cutanee, cefalee, problemi alle vie respiratorie.

Come combattere l’inquinamento casalingo

Per risolvere o per lo meno migliorare la qualità dell’aria che respiriamo prima di tutto è importante eseguire le corrette manutenzioni e pulizie di tutti gli impianti della nostra casa. Per quanto riguarda l’impianto elettrico possiamo utilizzare un disgiuntore, un dispositivo che toglie la tensione quando non viene utilizzato che consente la possibilità di escludere il frigorifero, il condizionatore o la caldaia. Per quanto riguarda invece l’igiene della nostra casa è consigliabile e sano, sia per noi che per l’ambiente, utilizzare dei prodotti biologici e biodegradabili.

come rendere l'aria delle proprie case più pulita
Per migliorare la qualità dell’aria che respiriamo è importante eseguire le corrette manutenzioni e pulizie di tutti gli impianti della nostra casa
L’importanza dell’aria pulita e i purificatori d’aria

Gli agenti inquinanti ci “attaccano” principalmente attraverso l’aria che respiriamo. E’ molto utile pertanto avere nella nostra casa e negli ambienti in cui passiamo la maggior parte delle ore della nostra giornata (aule di scuola, uffici, luoghi di lavoro) un buon purificatore d’aria che consenta di rimuovere batteri, acari, polveri, muffe ma anche gas nocivi, fumo di sigaretta ed odori sgradevoli.

Ma quali caratteristiche deve avere un buon purificatore d’aria?

Deve essere dotato di un indicatore di inquinamento, deve essere sicuro ed avere un sistema di sicurezza con auto-spegnimento, inoltre deve essere silenzioso per non disturbare durante il sonno, compatto, di facile utilizzo e manutenzione e, possibilmente, economico.


I purificatori d’aria siQuri, dal gradevole design che li rende adatti ad ogni tipo di ambiente. rispondono a tutte le caratteristiche citate, inoltre dispongono di due importanti sistemi innovativi:

  • una tecnologia superiore dei filtri : sono dotati di tre filtri: il pre-filtro (per polvere, capelli, peli di animali), il filtro intermedio deodorante per cattivi odori e gas nocivi, il filtro HEPA per fumo di sigaretta, virus, germi e micropolveri.
  • sono progettati sul sistema easy-to-clean: si puliscono con l’acqua o con l’aspirapolvere.

La qualità dell’aria che respiriamo incide sul nostro sistema immunitario e di conseguenza sul nostro stato di benessere e di salute: non sottovalutiamola !


 I purificatori d’aria siQuri li trovi qui :

Purificatore d’Aria per ambienti di 13 mq
Purificatore d’Aria per ambienti di 23 mq

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...