MelogranomaniaVitalità

Succo di Melagrana di Sicilia: super farmaco naturale

18 ottobre 2017 — by claudio monteverdi2

main

MelogranomaniaVitalità

Succo di Melagrana di Sicilia: super farmaco naturale

18 ottobre 2017 — by claudio monteverdi2

Condividi con Amore...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Melograno di sicilia: il succo e i benefici

siQuri_melagrana_arilliDopo aver esplorato tutte le proprietà della melagrana per la salute e benessere (vedi articolo  10 ottimi motivi per bere il succo di melagrana) adesso richiamo la tua attenzione sui benefici del succo di melagrana, in particolare della varietà Wonderful coltiva in Sicilia.

La popolarità del succo di Melograno è, oggi più che mai, in crescita per l’ampia gamma di benefici sulla salute che gli sono stati riconosciuti.
Il frutto del melograno è un capolavoro della natura, la sua buccia spessa e la polpa bianca interna racchiudono e proteggono gli arilli.
Una volta sbucciato il frutto, gli arilli possono essere mangiati interamente, oppure utilizzati per ricavarne il prezioso succo.

Proprio per la laboriosità della preparazione, il miglior modo per godere dei benefici della melagrana e poterne assumere in quantità, è quello di berne succo.

Succo di melagrana
Un solo bicchiere di succo di melagrana contiene circa il 40% dei nostri bisogni giornalieri di vitamina C

Un solo bicchiere di succo di melagrana di Sicilia contiene circa il 40% dei nostri bisogni giornalieri di vitamina C e, in aggiunta a questo, è ricco di potassio, fosforo, sodio e ferro, vitamina A, E e acido folico. Contiene, inoltre, due elementi naturali importanti: gli zuccheri e acqua, l’elemento principale, di ottima qualità.

Ma la caratteristica davvero importante è che il succo di melagrana è ricchissimo di antiossidanti e di tannini (presenti anche nel vino rosso e nel tè verde).

Gli antiossidanti presenti nel succo di melagrana sono mediamente da 2 a 3 volte superiori agli antiossidanti presenti nel vino rosso e nel tè verde.
Si tratta quindi di una ottima alternativa al vino, in quanto il succo di melagrana non è alcolico, ed al tè verde che non a tutti piace.

 

L’importanza degli antiossidanti

Gli antiossidanti sono noti perché combattono i radicali liberi nell’organismo prevenendone la formazione, inoltre ritardano l’invecchiamento cellulare e svolgono una funzione protettiva sul cuore e sulle arterie.

Diversi studi hanno rilevato che l’azione degli antiossidanti contenuti nel succo di melagrana possa svolgere un ruolo di rilievo contro lo sviluppo di malattie degenerative come il Parkinson,l’ Alzheimer, il cancro e di altre patologie croniche legate all’invecchiamento, come l’artrite e le malattie cardiache.

Nel 1993, il medico e chimico Guohua Cao (National Institute on Aging, Bethesda, USA) , ha pubblicato una scala di misurazione dell’efficacia degli antiossidanti, denominata ORAC.
La metodica è stata messa a punto allo scopo di valutare la protezione che le sostanze antiossidanti forniscono all’organismo nei confronti dei radicali liberi.

Il metodo è stato studiato per testare campioni di siero umani ed animali, prodotti vegetali, cibi, ingredienti di cibi, prodotti farmaceutici e cibi per animali domestici.
Al momento, è ritenuto l’unica metodica in grado di misurare la capacità inibente che può esercitare un antiossidante sui radicali liberi.

All’unità di misura del potere antiossidante è stato attribuito il nome di unità ORAC.
Oggi i ricercatori stanno cercando di individuare quante unità ORAC siano necessarie per il benessere dell’organismo e per contrastare i processi degenerativi alla base dell’invecchiamento delle cellule e di alcune importanti patologie.

È stato stimato che ogni persona dovrebbe introdurre una quantità di vegetali pari a 5.000 unità ORAC al giorno per godere pienamente dei benefici degli antiossidanti contenuti.

E’ stato calcolato che un bicchiere di succo di melagrana, circa 200 gr. di arilli, apportano circa 6.000 unità ORAC che sono più che sufficienti per coprire il fabbisogno giornaliero di antiossidanti.

 

Altri benefici del succo per la salute

siQuri_melagrana
Se introdurrete il succo di melagrana nella vostra alimentazione, anche il vostro cuore vi ringrazierà,

Ci sono una vasta gamma di benefici per la salute derivanti dal consumo costante del succo di melograno, alcuni già provati da studi scientifici, altri in fase di sperimentazione.

Uno studio condotto in Israele nel 2004 ha dimostrato che bevendo un bicchiere di succo concentrato di melograno, al giorno per un anno, si riduce la pressione sanguigna così come si riduce il colesterolo LDL (colesterolo cattivo) e si aumenta il colesterolo HDL (colesterolo buono).
Altri studi israeliani hanno dimostrato che, oltre alla distruzione delle cellule tumorali del seno, potrebbe avere un effetto preventivo verso questo tipo di patologia.

Se introdurrete il succo di melagrana nella vostra alimentazione quotidiana (almeno durante la sua stagionalità) anche il vostro cuore vi ringrazierà, perché aiuterete ad aumentare il flusso di sangue al cuore, con conseguente miglioramento delle funzioni cardiache.

Anche le donne in gravidanza possono apprezzare i vantaggi del succo di melagrana per sé stesse e per il nascituro grazie all’acido folico.
Il succo di melograno è ottimo anche per la salute dentale e per la riduzione della placca dei denti.
Ha proprietà astringenti utili in caso di diarrea.
Inoltre, la melagrana ha la capacità di contrastare la Tenia Solium (detto anche “verme solitario”) grazie alla presenza di acido ellagico. Questo prezioso succo svolge anche una funzione protettiva nei confronti del fegato.
La lista di proprietà benefiche non si esaurisce qui, ho citato solo alcune tra le più importanti.


Attenzione: il succo di melagrana può inibire l’efficacia di alcuni farmaci, per questo motivo consigliamo, a chi sta seguendo una cura farmacologica ed intende cominciare a bere quotidianamente succo di melagrana, di rivolgersi al proprio medico per verificare eventuali interazioni. Non va trascurato il fatto che, per un utilizzo continuativo, è importante scegliere frutti o succhi biologici per evitare di ingerire con continuità anche i residui dei pesticidi utilizzati per la coltivazione.


Come preparare il miglior succo di melagrana

Il primo consiglio è sicuramente quello di evitare i succhi già pronti e confezionati che trovi al supermercato, perché il trattamento termico subito per la conservazione, ha inattivato i preziosi micronutrienti.
Oltre a questo, in molti succhi industriali, la presenza di melograno è minima il resto è costituito da acqua, zuccheri e coloranti.

Quindi la tua migliore scelta è quella di prepararlo a direttamente a casa.

Prima di tutto è fondamentale scegliere una materia prima di qualità.
Esistono molte varietà di melograno; attualmente la più pregiata e più adatta per fare il succo è la varietà Wonderful.

In particolare nel mese di ottobre ti consiglio il melograno Wonderful coltivato in Sicilia, che presenta delle caratteristiche uniche, perché vista la robustezza della pianta, non richiede pesticidi chimici o trattamenti antiparassitari.
Hai così la garanzia di un prodotto completamente naturale oltre la certificazione BIO.

 

Il miglior modo per disporre di tutte le proprietà benefiche del succo di melagrana è quello di utilizzare un estrattore a freddo e prepararsi così il succo vivo fatto in casa.

Il procedimento è molto semplice, basta inserire gli arilli nell’estrattore a bassa velocità e in poco tempo otterrai un bicchiere di succo rubino, pronto da bere, che conserva inalterate tutte le proprietà organolettiche e nutraceutiche del frutto.

Per aiutarti nella preparazione e velocizzare lo stacco degli arilli dalla melagrana,  puoi utilizzare l’utilissimo sgranatore di melagrana, che ti consente di compiere l’operazione veramente in pochi passaggi e senza sporcare il piano di lavoro.
Eviti anche di schizzare pareti o abiti.

Se non disponi di un estrattore, ci sono anche altri metodi per ricavare il succo dalla melagrana.
Puoi usare per esempio un semplice spremiagrumi, tuttavia il succo risulterà più amaro rispetto a quello ottenuto con l’estrattore, perché oltre a spremere gli arilli, vai anche a spremere le parti bianche (che separano gli arilli all’interno del frutto) che sono molto amore e rendono il succo meno gradevole da bere.

 


Per saperne di più

Per chi mastica l’inglese, ecco alcuni riferimenti utili dall’autorevole fonte americana NCBI, The National Center for Biotechnology Information.

Potent health effects of pomegranate

Pomegranate juice: a heart-healthy fruit juice

One year of pomegranate juice intake decreases oxidative stress, inflammation

Ricapitolando...
Titolo:
Succo di Melagrana di Sicilia: super farmaco naturale
Descrizione Breve:
Melograno: il modo più pratico per godere dei benefici è quello di bere il succo. Scopri le proprietà del succo di melagrana scientificamente dimostrate.
Autore:
siQuri
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Condividi con Amore...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
claudio monteverdi

claudio monteverdi

Naturopata, esperto ed appassionato di alimentazione naturale e fiori di Bach. Ho fondato e dirigo il portale di informazione www.benesserecorpomente.it per diffondere la cultura del benessere naturale e olistico.

2 commenti

  • Tania

    26 settembre 2016 at 12:47

    Salve vorrei sapere se una volta estratto il succo di melagrana va bevuto subito o si può conservare qualche ora in frigorifero…ed eventualmente che tipo di frutta non perde le sue proprietà benefiche se bevuta dopo qualche ora dall’estrazione. Vorrei se è possibile preparare dei succhi da portare in ufficio o per i miei figli a scuola…grazie

    Rispondi

    • Simone

      26 settembre 2016 at 22:10

      Ciao Tania, grazie per la tua domanda perché ci dai modo di chiarire alcune cose.
      1) Per avere il massimo dei micronutrienti, in particolare vitamine ed enzimi, consigliamo di bere il succo appena fatto.
      2) E’ possibile conservare tuttavia i succhi anche fino a 12 ore senza avere una perdita totale dei principi nutritivi.

      Per conservare i succhi, da portare in ufficio, a scuola sul luogo di lavoro, l’ideale è utilizzare delle bottiglie che permetto di creare il sottovuoto in modo da ottenere una conservazione più efficace. L’importante è anche tenere riparato il succo dalla luce diretta, quindi è opportuno utilizzare un copri bottiglia.
      Ultimo consigli è quello di aggiungere sul fondo della caraffa utilizzata per l’estrazione, un pò di succo di limone, che poi andrà mescolato al succo estratto per sfruttare le proprietà di conservante naturale del limone.

      Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I Campi obbligatori sono marcati con *