main

FormazioneNutrizione

Curcuma: proprietà, usi, benefici e ricetta del Golden Milk

27 Febbraio 2017 — by siQuri1

 

La curcuma è una pianta originaria dell’India, arrivata fino a noi sotto forma di spezia. E’ molto conosciuta per le sue incredibili proprietà medicinali.

La medicina tradizionale cinese e ayurvedica (indiana) utilizzavano la curcuma già migliaia di anni fa per curare diversi tipi di malattia.

La curcuma è un ingrediente base della cucina indiana, imprescindibile nell’elaborazione di varie pietanze tipiche della cucina indiana, basti pensare al curry. Il suo utilizzo è diventato molto popolare anche nel resto del mondo grazie anche alle sue proprietà antinfiammatorie. Studi recenti affermano che la curcuma sarebbe un ingrediente chiave nella prevenzione e trattamento del cancro. Senza dubbio però è ancora presto per discutere in modo scientifico su questo tipo di effetti.

Quel che è certo per ora è che la curcuma ha molte importanti proprietà, che ti indichiamo qui di seguito:

  1. Antinfiammatorio: la curcuma è un rimedio naturale contro le infiammazioni provocate da malattie come l’artrite, i reumatismi, le malattie intestinali. E’ un buon rimedio anche per i dolori da sindrome premestruale.
  2. Diminuisce l’acidità di stomaco: è un buon antidoto contro l’acidità di stomaco e contro le digestioni lente e pesanti, in quanto stimola la formazione di mucose nello stomaco in grado di facilitare la digestione.
  3. Protegge il fegato: la curcuma aiuta a disintossicare il fegato ed evita la formazione di calcoli biliari. In presenza di queste patologie è consigliabile sempre consultare un medico specialista per evitare possibili complicazioni correlate a queste disfunzioni..
  4. Attiva il sistema immunitario: i principi attivi presenti nella curcuma aiutano a mantenere il corpo in salute e a proteggerlo da possibili attacchi. Inoltre dona energia e stimola il sistema nervoso.
Dollarphotoclub_71689527latte-curcuma
I principi attivi presenti nella curcuma aiutano a mantenere il corpo in salute

Come usare la curcuma in cucina?

I principi attivi contenuti nella curcuma si assimilano meglio mescolando la curcuma a un pizzico di pepe nero. E’ possibile quindi consumare la curcuma in polvere, su zuppe, vellutate, stufati. Oppure aggiungerne un pizzico ai latti vegetali o ai succhi.

Ecco una ricetta per te, per sfruttare al massimo le proprietà della curcuma gustandola in modo piacevole e sano: il latte dorato.

Ingredienti:

siQuri Valori Nutrizionali


Leggi anche:  

Le 5 proprietà della cannella te ne innamorerai
Superfood: sai cosa sono ?
Cacao crudo, proprietà benefiche con gusto

Nutrizione

Zenzero: le proprietà, i benefici e gli utilizzi che forse non conosci

8 Febbraio 2017 — by siQuri4

Lo zenzero, radice proveniente dall’Oriente, è una spezia che non dovrebbe mai mancare nella nostra dispensa.

sai che può essere anche un ingrediente chiave per la nostra salute?

Zenzero in italiano, ginger nel mondo anglosassone, dove è diffusissimo, zingiber officinale secondo la nomenclatura ufficiale.

Lo zenzero è una pianta perenne di origine asiatica che ha fatto breccia nella nostra cucina grazie alla diffusione delle cucine orientali, nonché per il suo gusto particolare e le sue proprietà, tanto da diventare un componente fondamentale della cucina salutare.

Oggi ti racconto qualcosa di più su questo portentoso superfood e sulle sue magnifiche proprietà salutari.

siQuri Zenzero
Clicca per ingrandire questa iconografia sullo Zenzero – siQuri

1. E’ un potente antibiotico naturale: lo zenzero contiene delle sostanze che aiutano a contrastano le infezioni.
Non ce niente di meglio di una fettina di zenzero fresco da aggiungere al nostro estratto di frutta e verdura.

2. Facilita la digestione: se soffri di gastrite, flatulenza o digestione pesante, lo zenzero può essere un tuo alleato: ti aiuterà a digerire meglio, a proteggere il tuo stomaco.

3. E’ un antinfiammatorio naturale: lo zenzero può essere un aiuto alle persone che soffrono di disturbi legati ai tessuti, come l’artrite o l’artrosi.
Aggiungi un pezzetto di zenzero fresco in un infuso, ti aiuterà a disinfiammare e quindi diminuire il dolore.

Lo zenzero fresco aiuta a fluidificare le mucose del sistema respiratorio provocate da asma e bronchiti
Lo zenzero fresco aiuta a fluidificare le mucose del sistema respiratorio provocate da asma e bronchiti

4. E’ un forte mucolitico naturale: lo zenzero fresco aiuta a fluidificare le mucose del sistema respiratorio provocate da asma, bronchiti.
Aggiungi un pezzetto di zenzero fresco al tuo estratto, o applicalo sul petto in forma di impacco.

5. Previene le vertigini: se soffri di vertigini lo zenzero può aiutare moltissimo.
Ad esempio, prima di un viaggio in aereo, prendi un pezzetto di zenzero fresco.
Oggi lo zenzero è disponibile anche in forma di caramelle, così non dovrai preoccuparti di come assumerlo in questo tipo di situazioni!

6. Riduce le nausee da gravidanza: recenti studi medici hanno dimostrato che lo zenzero è in grado di diminuire le nausee da gravidanza.
Lo puoi assumere sotto forma di infuso infuso caldo, oppure in forma di caramelle (zenzero candito) che puoi trovare in erboristeria o nei negozi di prodotti bio.

7. E’ delizioso! Sarà per quel suo retrogusto piccante e fresco, ma lo zenzero conquista.
La sensazione che lascia in bocca, di freschezza e pulizia, è semplicemente deliziosa.
Se non sei abituato a un sapore così intenso, prova inizialmente con un piccola quantità.
Vedrai che a poco a poco ti abituerai al gusto, e il tuo corpo non potrà più fare a meno degli effetti benefici di questa portentosa radice.


Lo zenzero è una pianta officinale, se soffri di particolari patologie e stai assumendo farmaci specifici ti consigliamo sempre di consultare il tuo medico di fiducia.
In questa maniera hai sempre un quadro chiaro della tua situazione.
Puoi anche consultare un erborista professionista che ti potrà dare dei consigli pratici sull’utilizzo, non solo dello zenzero, ma di qualsiasi pianta officinale, così da ottenerne il massimo a livello nutrizionale.

Voglio subito rispondere ad una domanda, e sfatare una erronea credenza, anzi due: lo zenzero fa alzare la pressione?
Se soffro di ipertensione posso usare lo zenzero?
Partiamo subito col dire, che recenti studi scientifici affermano esattamente il contrario, ovvero lo zenzero aiuta a mantenere bassa la pressione e non ha controindicazioni per chi soffre di ipertensione.
Puoi approfondire la questione leggendo questo articolo, molto interessante.


Anche in insalata!

siQuri_Ricette_InsalateProva lo zenzero assieme a melone, frutto della passione, fiori di tagete ed emulsione di lampone!

Iscriviti alla newsletter Materia Prima su siQuri.com e scopri come realizzare questa sfiziosa e creativa ricetta davvero salutare.
Con la collaborazione di Sandra Salerno (FoodReporter), siQuri ha realizzato ‘Idee per insalate sane, buone e sfiziose’; uno splendido ricettario, pieno di consigli e ricette nuove per sorprendere te, i tuoi familiari e ospiti utlizzando fiori eduli e erbe aromatiche.

siQuri
siQuri CurcumaLa curcuma: proprietà, usi e benefici

Superfood: sai cosa sono?superfood sai cosa sono?

Come fare una colazione sana e nutrienteLa colazione sana ed equilibrata di siquri

Fatto in casaNutrizione

Come fare il Latte Chai in casa: versione super gustosa!

13 Dicembre 2016 — by Marina Ribas Torres0

Il latte chai è la versione più gustosa e saporita del tradizionale tè Chai. scopri tutti i trucchi per preparalo comodamente a casa!

Ti devo confessare un segreto: quel che più mi piace, è prendere una ricetta tradizionale e rielaborarla con ingredienti 100% vegetali.
Voglio farti scoprire la versione del mio latte chai vegetale; la ricetta si basa sulle tradizionali orientali, ma presenta un tocco originale che rende più gustosa la preparazione.

Il momento ideale per preparare il latte chai è al pomeriggio; ideale per un attimo di pausa: assapora la deliziosa aroma del tè speziato che ti aiuterà a ricaricarti.
Il rituale del tè è molto popolare nei paesi orientali, esistono innumerevoli credenze e miti sul processo di preparazione del tè, e sui vari modi di consumarlo.

Per questa ricetta, avrai bisogno del latte vegetale di mandorle che dovrai preparare in precedenza.
Se vuoi un consiglio evita quello già confezionato che trovi nei negozi, perché è meno fresco; la qualità è inferiore e contiene molto spesso conservanti e altri elementi che non sono del tutto salutari.
Uno dei grossi vantaggi di farti il latte vegetale in casa è proprio il fatto di essere certi degli ingredienti che si utilizzano!

Il tè chai è un misto di tè nero con spezie come i chiodi di garofano, il cardamomo, la cannella, che donano un’aroma intensa, ma allo stesso tempo delicata.

Proseguendo nella lettura ti spiego come prepararlo in casa in modo molto semplice e veloce.

Prima di tutto, prepariamo il latte di mandorla con l’estrattore:

Ingredienti: 

Per il latte vegetale di mandorla (1 litro)

  • 150 gr di mandorle crude (messe precedentemente in ammollo per almeno 12 ore)
  • 750 ml di acqua naturale tiepida

Per il tè chai

  • 350 ml di acqua naturale
  • 1 cucchiaio di tè nero preferibilmente della varietà Assam
  • 2 stelle di anice
  • 1 stecca di cannella
  • 1 cm di zenzero fresco, sbucciato e finemente affettato
  • 3 semi di Cardamomo, leggermente schiacciati con il lato della lama di un coltello
  • 3 Chiodi di Garofano
  • 1 bacca di Vaniglia
  • 2 grani di Pepe nero interi

siQuri: Il latte Chai di Marina

Per preparare il tè chai

  1. In un pentolino aggiungi le spezie  (grani di pepe nero, semi di cardamomo, chiodi di garofano, stecca di cannella, zenzero, bacca e semi di vaniglia)
  2. Aggiungi l’acqua e portala ad ebollizione. 
  3. Aggiungi il tè nero e prosegui la cottura a fuoco basso per altri cinque minuti.
    (Se non hai del tè nero in foglie, puoi usare del tè in bustina).
  4. Scalda leggermente il latte di mandorla preparato in precedenza.
  5. In una tazza filtra il tè usando un colino a maglie fini in modo da conservare solo il liquido.
  6.  Riempi la tazza per metà con il tè e per metà con il latte di mandorla.
  7. Aggiungi a piacimento: un  pizzico di cannella in polvere e/o un cucchiaio di sciroppo d’acero direttamente prima di bere .

Ecco pronto il nostro aromatico latte chai, ideale da assaporare in una fredda giornata d’inverno.

siQuri Valori Nutrizionali

divider

ribes rosso per creare un aperitivo o un digestivoRibes: aperitivo o digestivo

Zenzero: proprietà, benefici e utilizziDollarphotoclub_57686323zenzero 

 Succo per la nausea da gravidanza con vitamina B6succo-gravidanza2

Erbe AromaticheFatto in casaMeleNutrizioneVitalità

L’aiuto naturale: succo contro allergie primaverili

3 Marzo 2016 — by Laboratori siQuri.it0

Oggi ti diamo un aiuto naturale a base di succo contro le allergie primaverili

In pochi sono a conoscenza che per contrastare e prevenire i fastidiosi sintomi delle allergie, con particolare riferimento alle allergie stagionali, è possibile ricorrere ad alcuni aiuti naturali adatti a contenere il rilascio di istamina da parte del nostro organismo.

L’istamina è una proteina che viene prodotta nel momento in cui il corpo si trova a contatto con un allergene, provocando reazioni come naso che cola, occhi arrossati e eritemi.

La natura accorre in nostro aiuto con alcuni alimenti, componenti nutritivi ed erbe adatti a trovare sollievo in caso di allergie, ritenuti come dei veri e propri antistaminici naturali.

Abbiamo realizzato una ricetta per un succo vivo, usando l’estrattore di succo Essenzia Green, contro l’allergia primaverile che raccoglie tutti questi elementi.

Ecco gli ingredienti per persona:

Procedimento

  1. Sbuccia l’arancia e suddividila in spicchi.
  2. Taglia la mela in 4 spicchi senza togliere la buccia.
  3. Inserisci nell’estrattore di succo Essenzia Green gli spicchi di arancia; a metà estrazione inserisci lo zenzero, il ribes e il basilico, completa il processo con gli spicchi di mela.
  4. Versa nell’estrattore di succo, mentre è in funzione, un po’ d’acqua per recuperare il succo rimasto all’interno.
  5. Nel succo ottenuto sciogli il tè verde e in fine aggiungi il cucchiaio di olio di canapa e lino.
siquri_contro_allergie
Un primo aiuto contro le allergie primaverili viene proprio dalla Natura. Clicca nell’infografica siQuri e scopri come fare un succo contro allergie primaverili
Tutti gli ingredienti utilizzati in questo succo contro allergie primaverilI, grazie ai micronutrienti contenuti, possono essere considerati dei veri e propri antistaminici naturali che aiutano a prevenire il rilascio di istamina e di altri composti responsabili del manifestarsi delle reazioni allergiche.

La sinergia dei vari micronutrienti, in particolare della vitamina C contenuta nell’arancia e nel Ribes, e dei flavonoidi, (in particolare la quercitina) contenuti nella mela, aumentano l’efficacia grazie alla preziosa presenza dello zenzero e del basilico.

Gli acidi grassi essenziali omega3 contenuti nell’olio di lino, hanno capacità di ridurre le reazioni allergiche attraverso le loro proprietà antinfiammatorie.

Infine il tè verde è depurativo e apporta preziosi antiossidanti che aiutano a contrastare i radicali liberi presenti nel nostro organismo.

La video ricetta del perfetto succo detox

Dopo l’inverno freddo. ossigena le cellule e riempi di sole il corpo, con un succo verde ricco di clorofilla...ecco qui la video-ricetta per un succo detox.

«   Cin Cin, O MEGLIO: Green Green!   »

 Visita la pagina Facebook e unisciti alla community creativa siQuri.

siQuri

Succo di melagrana: super farmaco naturalemelagrana , il succo e le sue proprietà

Succo per la nausea in gravidanza succo-gravidanza2

AntiagingDetoxFatto in casaNutrizione

La colazione prima della corsa mattutina

23 Febbraio 2016 — by Laboratori siQuri.it0

Vi presentiamo oggi due ricette per creare la vostra colazione prima della corsa mattutina

Camminare, correre, fate come volete! L’importante è partire, aggiungere un passo dopo l’altro… e scoprirete che tutti noi siamo fatti per muoverci.

I benefici del movimento aerobico sono molteplici:

  • I polmoni funzionano in modo più efficiente, i vasi sanguigni si dilatano, si fanno più flessibili e riducono la resistenza del sangue
  • Riduce il rischio di demenza
  • Aiuta a creare tessuti del corpo più sani, migliorandone l’ossigenazione
  • Fa miracoli al cuore
  • Aiuta a mangiare, digerire ed eliminare meglio le scorie dall’organismo
  • Aiuta a dormire meglio
  • Migliora l’aspetto estetico
  • Migliora l’equilibrio mentale ed emotivo

A COLAzIONE yOgURT, fRUTTA E CEREALI

La colazione , prima della corsa, deve apportare i giusti nutrienti senza però andare ad affaticare l’organismo.
Come si fa ad alzarsi la mattina e avere voglia di mangiare?
Quanto tempo mi serve, o meglio, quanto tempo sono disposto a dedicare alla mia colazione prima della corsa?

Queste e altre domande sono utili per acquisire consapevolezza rispetto al nostro stile di vita, e su come riusciamo ad adattarci alle situazioni più disparate.
Ognuno ha i propri ritmi, un proprio approccio al cibo e abitudini differenti, ma in una cosa siamo tutti uguali: il nostro corpo e la nostra mente sono plasmabili e si adattano molto più facilmente di quel che pensiamo.
Il nostro compito è quello di abituare il nostro corpo a delle consuetudini che ci portino energia, armonia e gusto.
L’unione di movimento fisico e un’adeguata nutrizione mattutina è un buon inizio per ritrovare la giusta armonia nella nostra vita quotidiana.

Approccio mentale, nutrizione e movimento fisico sono i tre pilastri che condizionano il nostro stile di vita.

Ogni mattina, in base alla necessità, alla stagionalità, e alla disponibilità di frutta e verdura, la colazione può assumere un gusto del tutto speciale.

Colazione prima della corsa – numero 1

Ingredienti

  • 2 fette di ananas maturo da 1 cm: succo 130 cl
  • 250 g yogurt naturale
  • 30 g di riso soffiato integrale
  • Ribes: 5 rametti
  • Polline: 1 cucchiaino

Procedimento

  1. Estrai il succo dell’ananas con l’estrattore e unisci lo yogurt in una scodella
  2. Aggiungi il riso soffiato, il ribes e il polline.

siQuri Colazione e Corsa

COLAZIONE PRIMA DELLA CORSA – NUMERO 2

 Ingredienti

  • 1 mela: 120 g
  • Fiocchi integrali ai frutti rossi: 40 g
  • Yogurt naturale: 250 g
  • Bacche di goji: 10

Procedimento 

  1. Estrai il succo della mela con l’estrattore.
  2. In una scodella versa lo yogurt, l’estratto di mela e i fiocchi integrali ai frutti rossi, aggiungi infine le bacche di goji precedentemente ammollate in acqua.
Colazione prima della corsa con succo di mela, yogurt magro, bacche di goji
Colazione prima della corsa con succo di mela, yogurt magro, bacche di goji

siQuri

Vademecum alimentare: star bene a tavola siQuri_cibosano

Come fare una colazione sana e nutriente La colazione sana ed equilibrata di siquri

 

Nutrizione

Il 2016, anno internazionale dei legumi

19 Febbraio 2016 — by siQuri0

La FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura) ha dichiarato che il 2016 è l’Anno Internazionale dei legumi

E noi non possiamo essere più felici

Il 2016 è l'anno internazionale dei legumi

 

Il 2016 è l’anno internazionale dei legumi e sono fondamentali in una dieta sana per combattere obesità, diabete, disturbi coronarici e cancro.

Il 2016 è l'anno internazionale dei legumi
Il 2016 è l’anno internazionale dei legumi – I legumi sono una fonte di proteine vegetali che possiamo consumare giornalmente

I legumi sono un prodotto di facile consumo per tutti quanti, per questo costituiscono un alimento imprescindibile in qualsiasi parte del mondo, anche perché apporta una buona quantità di nutrienti fondamentali.

I legumi sono una fonte di proteine vegetali che possiamo consumare giornalmente. Oltretutto sono economici, e ne esistono una gran varietà per tutti i gusti.

La dieta mediterranea, di cui tanto parlano i medici e altri specialisti della salute, è basata proprio su un’alimentazione ricca di prodotti di origine vegetale, tra cui appunti i legumi, ai primi posti. Nonostante negli ultimi anni il suo consumo sia calato molto, un tempo essi costituivano il piatto principale di tutte le cucine povere in Italia (e in Spagna). La difficoltà di reperirli freschi, l’isolamento di certe popolazioni e il basso costo di coltivazione, li hanno poi fatti cadere in disuso, fino a convertirli oggi in piatto forte della celebre dieta mediterranea. Ricchi di proteine, fibre, ferro, idrati e aminoacidi, i legumi dovrebbero tornare a essere essenziali nella nostra cucina come lo erano in passato.

Esistono una grande varietà di legumi che possiamo introdurre nella nostra dieta: i più conosciuti sono le lenticchie, i fagioli, i ceci, i fagiolini. Dall’Oriente poi ci sono arrivati la soia e i suoi derivati, come ad esempio gli azuki.

Come preparare in casa i legumi
  • I legumi secchi sono più economici e mantengono al meglio le proprie proprietà.
  • Vanno lasciati in ammollo tutta la notte prima di poterli cuocere il giorno successivo.
  • TRUCCO: se temi gas intestinali, lascia in ammollo i legumi con 5 cm di Alga Kombu.
  • Se non digerisci facilmente i legumi, il modo migliore per assumerli è in purea (o vellutate). Puoi frullare anche un po’ di alga Kombo dentro la crema di lenticchie o fagioli, ecc.
  • I legumi devono cuocere in abbondante acqua e con un coperchio. L’ideale per cuocere i legumi è una pentola a pressione.
  • Aggiungi il sale solo a fine cottura, sennò rischi che il legume resti duro.
  • Combina i legumi con dei cereali (riso integrale, miglio, orzo, quinoa, ecc) al fine di ottenere un piatto completo
Il 2016 è l'anno internazionale dei legumi
Il 2016 è l’anno internazionale dei legumi – Combina i legumi con dei cereali al fine di ottenere un piatto completo
Idee e trucchi
  • Prepara un soffritto leggero di verdure e aggiungilo ai tuoi legumi preferiti: puoi ottenere dei buonissimi hamburger vegetali, crocchette, polpette…i tuoi ospiti gradiranno!
  • Prepara legumi per i due giorni successivi. A volte preparare i legumi può risultare un po’ lungo e complicato, soprattutto se non si ha molto tempo libero. Quindi ti consigliamo di bollirne una buona quantità da utilizzare anche nei giorni successivi per preparazioni differenti.
  • I germogli sono un’opzione favolosa! Puoi utilizzare i germogli di lenticchie, di soia, di erba medica… puoi usarli nell’insalata, in creme, zuppe, o nei succhi vegetali!

siQuri

Le spezie migliori da usare in cucinaSenza-titolo-2

Superfood:sai che cosa sono? Senza-titolo-1super-foods

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...