main

Fatto in casaLatte Vegetale

Come fare il Golden Milk alla curcuma con l’estrattore di succo (a crudo)

3 aprile 2017 — by Chef Martino Beria0

Scopri la ricetta del golden milk nella versione a crudo, semplificata, dallo chef martino Beria

Se andiamo ad analizzare la ricetta originale di questa bevanda, scopriamo che il procedimento non è proprio semplice e alla portata di tutti.
Richiede infatti parecchi passaggi, come la preparazione della pasta di curcuma, prima di arrivare a realizzare il latte vero e proprio.
La cosa non proprio consigliata, quando si ha a che fare con antiossidanti ed elementi nutritivi è proprio la cottura. Sappiamo infatti che già a 40° C gran parte dei micronutrienti vengono disattivati e quindi risultano poco utili per il nostro organismo.

Per questo motivo e per darti un procedimento più snello e più semplice da replicare a casa, ho realizzato la mia versione del Golden Milk concentrando i passaggi necessari; e cosa più importante, realizzo la ricetta completamente a crudo preservando in questa maniera i preziosi micronutrienti (enzimi, sali minerali, antiossidanti, ecc) che risultano quindi maggiormente bio-disponibili per il nostro corpo.

Ma andiamo con ordine, continua la lettura, ti guiderò passo passo, nella realizzazione di questa favolosa bevanda.

Per questa ricetta mi sono ispirato alla medicina Ayurvedica preparando la mia versione del Golden Milk o Latte d’Oro alla curcuma, una bevanda salutare molto conosciuta e apprezzata.

I benefici del Late d’oro sono dovuti soprattutto alla presenza della curcuma.
Nel nostro blog trovi un articolo molto interessante in cui sono elencati i benefici di questa straordinaria spezia, leggi a questo proposito l’articolo:  La curcuma: proprietà, usi e benefici.

Questa spezia orientale contiene un’antiossidante molto potente: la curcumina, sempre più oggetto di studi scientifici negli ultimi anni.
L’unica accortezza per rendere attivo e funzionale questo prezioso antiossidante è l’utilizzo combinato con il pepe che contiene piperina un’alcaloide molto importante.

Grazie al potere anti-infiammatorio della curcuma (scientificamente dimostrato), il latte dorato è indicato per dolori articolari o muscolari e di stati infiammatori. 
Viene consigliato anche come rimedio naturale per la digestione difficile, in caso di disturbi del fegato, per i disturbi mestruali, per i gonfiori addominali, ma anche per dolori comuni, come il mal di testa o il mal di denti.

Procedimento semplificato dallo Cher Martino Beria per la preparazione del Golden Milk:

Grazie all’utilizzo dell’estrattore di succo Essenzia Pro Green, possiamo semplificare di molto la preparazione del Latte Dorato alla curcuma, accorciando di conseguenza i tempi.
In questo modo riusciamo a preparare anche giornalmente e a nostro piacimento, questa bevanda, senza l’incombenza di ricordarci i molti passaggi della ricetta originale.
Ti ricordo nuovamente che operando totalmente a crudo, preserviamo una maggiore quantità di micronutrienti essenziali per il nostro organismo.

Ingredienti  (per una porzione, circa 200 ml)

Il nostro suggerimento è di assumere il Latte Dorato alla curcuma una volta al giorno per 40 giorni, preferibilmente la mattina a digiuno.
Il nostro suggerimento è di assumere il Latte Dorato alla curcuma una volta al giorno per 40 giorni, preferibilmente la mattina a digiuno.

Procedimento 

  1. La sera prima metti in ammollo le mandorle in acqua.
  2. La mattina seguente, risciacqua le mandorle, non utilizzare l’acqua di ammollo per l’estrazione.
  3. Alterna le mandorle e 200 ml di acqua all’interno dell’estrattore di succo Essenzia Pro Green, avendo cura di inserire la radice di curcuma a metà estrazione.
  4. Nel latte ottenuto aggiungi il cucchiaio di olio di semi di canapa e mescola bene.
  5. Aggiungi il cucchiaio di stevia, una grattata di pepe e dai una spolverata di cannella direttamente sul bicchiere.

siQuri

Latte vegetale contro il mal di testa? si può TimoLimone-grande

Curcuma: proprietà, usi e benefici siQuri Curcuma

Ribes: aperitivo o digestivoribes rosso per creare un aperitivo o un digestivo

Fatto in casaLatte Vegetale

Latte di avena: la video ricetta

14 agosto 2015 — by Chef Martino Beria0

Hai visto com’è facile e veloce preparare il latte di avena con un estrattore di succo?

Il procedimento è simile alla preparazione di tutti gli altri latti vegetali, tipo quello di mandorla, di nocciole, di cocco, ecc.

E’ richiesto un ammollo preliminare, in acqua, di alcune ore, per re-idratare la materia prima e la successiva estrazione, alternando l’avena con l’acqua pulita.

Otterrai così un latte vegetale fatto in casa che presenta numerosi vantaggi rispetto al latte vegetale confezionato:

  • Non contiene conservanti
  • Non contiene zuccheri raffinati
  • Non è stato pastorizzato, quindi mantiene inalterate tutte le sostanze nutritive
  • E’ sempre fresco, perché lo puoi fare il giorno stesso che ti serve
  • E’ economico, il “costo di produzione” è irrisorio.

siQuri_AvenaTra le principali proprietà del latte di avena, c’è quella di aiutare a ridurre il colesterolo cattivo (LDL) e i trigliceridi nel sangue.
Questo perché esso contiene molte fibre che favoriscono la digestione, come il beta-glucano, una fibra solubile che aumenta la flora intestinale.
Inoltre, il latte d’avena è ricco di carboidrati complessi, ad assorbimento lento, ed è per questo un alimento ideale per le diete.
Oltre a migliorare la digestione, infatti, fa arrivare prima la sensazione di sazietà, favorendo l’effetto dimagrante.
Tra i latti vegetali, quello d’avena è particolarmente ricco di vitamina E, potassio, e ha un basso contenuto calorico. E’ il cereale più ricco di proteine e di acidi grassi essenziali, come l’acido linoleico.

SIETE ALLERGICI O INTOLLERANTI AL LATTE VACCINO?

Il latte di avena è una valida alternativa. Può essere consumato anche dai celiaci e la sua preparazione risulta semplice da fare in casa!
Sono infatti sufficienti:

– 200 gr. di fiocchi d’avena
– 1,5 L. di acqua

In pochi passaggi otterrai una bevanda naturale ideale per esempio per la prima colazione; nella preparazione di biscotti o dolci.
Essendo il latte di avena già particolarmente dolce puoi utilizzare una minore quantità di dolcificante nelle ricette.

«   Cin Cin, O MEGLIO: Green Green!   »

Leggi anche:

Latte di cocco fatto in casa: la video ricetta
Latte di mandorla – Prima preparazione
Latte di mandorla – Seconda preparazione
Il latte di mandorla a colazione

Fatto in casaLatte Vegetale

Latte di cocco fatto in casa: la video ricetta

6 agosto 2015 — by Chef Martino Beria0

Dissetante, fresco, salutare, il latte di cocco, sembra proprio la bevanda ideale; analizziamola più a fondo e scopriamone le proprietà nutrizionali.

Il latte di cocco, uno dei migliori sostituti del latte vaccino

Ricco di sostanze nutritive, come sali minerali e vitamine, il latte vegetale di cocco, è un ottima alternativa al latte tradizione in quanto non contiene lattosio (adatto quindi per soggetti sensibili a questo zucchero), caseina (proteina del latte) e colesterolo.
Recentemente sono state scoperte nuove proprietà che rendono questa bevanda adatta per tutti: sportivi, bambini e anziani.
Questi sono i benefici principali:

  • Fonte di sali minerali: magnesio, selenio, zinco, ferro e molto potassio.
  • Fonte di grassi “buoni”: i grassi saturi presenti, hanno dimostrato di diminuire i livelli del colesterolo cattivo (LDL) e di aumentare quello buono (HFD) con azione antivirale e antibatterica.
  • Fonte di vitamine: vitamina C ed E ad azione antiossidante contro i radicali liberi.
  • Ottimo rimedio naturale per combattere la gastrite e dare sollievo all’intestino.
  • Ottimo regolatore di sazietà: grazie al contenuto di fibre e ai grassi presenti, il latte di cocco porta a consumare una media di circa 256 calorie in meno al giorno.
Utilizzi del latte di cocco

siQuri_LatteCocco_Il latte di cocco è molto popolare in Malesia, India, nelle Filippine e in molti altri Paesi del Sud-Est Asiatico, dove costituisce un ingrediente fondamentale in molte ricette esotiche.

Un ottimo abbinamento è quello con i succhi vivi di frutta e verdura, perché li rende più saporiti e particolari.

Il sapore del cocco si sposa perfettamente con il caffè. Essendo dolce, si può evitare di aggiungere zucchero, gustando quindi una bevanda naturale e con ridotto indice glicemico.

Infine è possibile un utilizzo estetico del latte di cocco, per creme o preparazioni cosmetiche autoprodotte.

come si produce in casa con l’utilizzo di un estrattore di succo

Il latte di cocco, si può trovare in commercio, ma quello di buona qualità e molto costoso e spesso contiene conservanti e/o zuccheri raffinati.

Perché allora non autoprodurcelo in casa utilizzando un estrattore di succo? Il procedimento è molto semplice e richiede pochi passaggi.

Per circa un litro di latte vegetale di cocco ti serviranno:

– 350 gr di polpa di cocco
– 750 ml di acqua

Ecco i passaggi sintetizzati dalla video ricetta:
1) Taglia a pezzetti la polpa di cocco e lasciala in ammollo per circa 12 ore.
2) Trascorse le 12 ore alterna nell’estrattore di succo la polpa di cocco con i 750 ml di acqua pulita.
3) Effettua una seconda estrazione, ripassando gli scarti “macinati” nell’estrattore di succo.

*Il latte ottenuto può essere conservato in frigo utilizzando una bottiglia a chiusura ermetica.

«   Cin Cin, O MEGLIO: Green Green!   »

LEGGI anche:
Latte di mandorla – Prima preparazione
Latte di mandorla – Seconda preparazione
Il latte di mandorla a colazione

Vitalità

IMPARIAMO AD AUTO-PRODURCI LE FARINE

11 aprile 2015 — by Chef Martino Beria0

Grazie all’utilizzo di un mulino casalingo Waldner possiamo auto-produrci le farine integrali partendo da cereali e legumi.

Questa pratica home made ci apre un ventaglio creativo davvero interessante: è sufficiente infatti, variare lo spessore della macinatura, per ottenere farine di diversa consistenza da impiegare per molte preparazioni e ricette.
L’aspetto interessante, è la possibilità di auto-produrci le farine gluten-free con un notevole risparmio rispetto ai prodotti che si trovano in vendita.


Leggi anche :

RISCOPRIAMO IL PANE FATTO IN CASA

 

 

Antiaging

Succo anti-age PURPLE HAZE

11 aprile 2015 — by Chef Martino Beria1

Succo anti-age homemade; eccovi la ricetta per farlo in casa con pochi e semplici ingredienti e un estrattore di succo a bassa velocità

Una creazione originale dello chef Martino Beria, il succo anti-age Purple Haze, presenta ingredienti ricchi di antiossidanti (antociani e flavonoidi) che aiutano a combattere i radicali liberi presenti nel nostro organismo.

 è un vero e proprio concentrato di benessere questo succo Anti-age

Ecco gli ingredienti per persona:

  • Carote viola (240 gr)
  • Barbabietole rosse piccole (100 gr)
  • Mela (80 gr)
  • Radice di zenzero (1 cm)
  • A piacere: 2 cubetti di ghiaccio

 Leggi anche:

RIBES: APERITIVO O DIGESTIVO?

COCKTAIL DETOX DAL GUSTO MEDITERRANEO

Detox

Cocktail Detox dal gusto Mediterraneo

11 aprile 2015 — by Chef Martino Beria0

Cocktail Detox dal sapore mediterraneo, impariamo come produrlo homemade utilizzando il nuovo estrattore di succo a bassa velocità Essenzia

Gli ingredienti semplici e un tocco finale a sorpresa rendono questo cocktail detox, una succo originale e dal sapore unico.

Il cocktail detox, grazie alle indicazioni dello Chef Martino Beria, risulta facile e veloce da preparare.

Ecco gli ingredienti:

– Pomodoro ramato maturo (60 gr)
– Una gamba di sedano
– Carota (70 gr)
– Arancia (60 gr)
– Succo di limone
– Olio extravergine d’oliva degli olivi secolari
– Sale integrale

Ingredienti di siQuri:
Olio extravergine d’oliva degli olivi secolari


Leggi anche :

RIBES: APERITIVO O DIGESTIVO?
COME OTTENERE UN OTTIMO SUCCO DETOX!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...